Dopo l’annuncio dal salotto tv di Bruno Vespa a “Porta a Porta”, è arrivata l’ufficialità. Travolto dallo scandalo dell’inchiesta fiorentina sulle grandi opere, Maurizio Lupi ha annunciato alla Camera le dimissioni da ministro per le Infrastrutture.”Mi dimetto a 72 ore ore dai fatti”, ha dichiarato. Nell’informativa ai deputati Lupi ha chiarito subito di non avere responsabilità giudiziarie, dato che non è nemmeno indagato, ma ha parlato di responsabilità politiche. Da qui la decisione del passo indietro.