Come nel Decamerone di Boccaccio, anche il film dei fratelli Taviani propone cinque novelle raccontate da dieci ragazzi della nobiltà fiorentina che per sfuggire alla peste si rifugiarìno in un amena località di campagna.