Abdelmajid Touil, il ragazzo marocchino di 22 anni accusato dalla Tunisia di essere coinvolto nell’attentato al museo del Bardo era in Italia il giorno della strage, il 18 marzo, i due giorni precedenti e quello successivo. Lo ha accertato la Procura di Milano grazie alle testimonianze dei docenti e ai registri della scuola per immigrati frequentata dal giovane. Le autorità tunisine, che ne hanno chiesto l’arresto tramite un mandato internazionale, invece sostengono che il ragazzo era a Tunisi; due versioni contrastanti su cui bisognerà fare chiarezza per fare luce sulle tante zone d’ombra della vicenda.