Fra i selfie dei giudici spunta uno con Barbieri e la new entry Cannavacciuolo. L’hashtag #ammazzachelingua è tutto un programma