Salari bassi e condizioni di lavoro non accettabili: a scendere in piazza a San Paolo stavolta sono i dipendenti pubblici, il cui sciopero sta intaccando diversi settori della città brasiliana, dall’assistenza sanitaria ai servizi fenebri.