Mancano pochissime ore all’apertura inaugurale di Expo 2015, la grande esposizione universale sull’alimentazione che dal 1 maggio al 31 ottobre di quest’anno animerà la città di Milano. E mentre in piazza Duomo fervono i preparativi per il concerto di Andrea Bocelli e Lang Lang di stasera (diretta tv anche su Rai 1, a partire dalle 21), alcune strade del capoluogo lombardo sono state scosse dalle manifestazioni di circa ottocento studenti e No Expo, che si sono uniti sia per protestare contro l’esposizione universale sia per dire no al Jobs Act del governo Renzi.

Il corteo è partito da largo Cairoli, dov’è stato installato l’Expo Gate e già in questo punto del percorso sono avvenuti alcuni atti vandalici: sulla strada davanti all’Expo Gate è stata tracciata la scritta #1m no expo mentre alcuni manifestanti sono saliti sulla struttura per appendere uno striscione su cui era stato scritto: “Grande evento uguale grande bufala. No Expo: un altro mondo è possibile“.

Il corteo si è poi snodato lungo piazza Duomo, via Orefici, Porta Venezia e si è diretto infine in via Melchiorre Gioia