Si chiamano Diabolica e, a giudicare dal nome, si candidano a sostituire più che dignitosamente le vuvuzelas sudafricane dei Mondiali 2010.