“Abbiamo fatto giurisprudenza perché questa vicenda non è erga omnes ma riguarda la vicenda di Luigi de Magistris. Qua stiamo cercando di rincorrere il diritto di governare la città di Napoli per cui sono stato eletto. Ecco perché questo provvedimento è importante; sancisce innanzitutto che c’è stata una lesione di un diritto soggettivo, Ora starà alla Corte Costituzionale definire la cornice giuridica di tutta la materia”.Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha commentato la decisione del Tribunale di Napoli che ha annullato il provvedimento di sospensione in forza della Legge Severino.