Diminuiscono di ora in ora le speranze di ritrovare dei sopravvissuti al naufragio della nave da crociera Easten Star nel fiume Yangtze, in Cina. La Stella dell’oriente si è rovesciata nella notte tra l’1 e il 2 giugno a causa delle pessime condizioni metereologiche con 456 persone a bordo, in gran parte anziani in crociera. Il capitano della nave, che ora è in stato di fermo, ha parlato di un “tornado” che si è letteralmente abbattuto sulla Eastern Star. Il bilancio della tragedia è ancora parziale: solo 18 i morti confermati, 14, invece, i passeggeri tratti in salvo.