Accusato di “corruzione, traffico di influenze e violazione del segreto istruttorio” dalla magistratura francese, l’ex Presidente Nicolas Sarkozy, appena rilasciato dalla procura, va in tv per difendersi e attaccare i giudici.

Sarkozy respinge le accuse che gli sono state mosse, assicura di non aver mai tradito la fiducia del popolo francese e si chiede se sia normale anche il fatto che sia stato trattenuto 15 ore.

L’ex Président dichiara:

“Amo appassionatamente il mio Paese e non mi scoraggio davanti alle villanie e alle manipolazioni politiche e alla strumentalizzazione politica di una parte dei magistrati. Vogliono distruggermi“.