200 ragazze e 93 donne sono state liberate dall’esercito nigeriano che ha conquistato una delle più importanti roccaforti delle milizie islamiste dei Boko Haram. L’annuncio è stato dato dalle forze armate nigeriane che però non hanno confermato se si tratti delle liceali rapite nel 2014 a Chibok, nella Nigeria nord-orientale.Reparti dell’esercito nigeriano hanno conquistato e distrutto tre campi dei terroristi all’interno della foresta di Sambisa, liberando 200 ragazze e 93 donne, recita un comunicato diffuso dal ministero della Difesa nigeriano che si riferisce a un’offensiva condotta nello stato del Borno, nella parte nord-orientale del paese, cuore della rivolta boko haram.