I tweet della sudafricana democratica Helen Zille hanno indignato il mondo intero.