Ingegneri e designer di casa Ford sono riusciti a rinnovare la Focus senza tralasciare nessun particolare.

Esternamente il frontale è rinnovato e richiama il nuovo stile inaugurato sulla Fiesta; dietro, invece, la linea diventa più sinuosa. Molto azzeccati i colori: grigio, blu e rosso.
I sedili in pelle e tessuto – o solo in pelle – rendono gli interni eleganti ma allo stesso tempo sportivi.

Molto comodo il vano porta bottiglie sotto il poggia-gomito che può accogliere diversi formati senza interferire con la leva del cambio.

Il bagagliaio è capiente e comodo per il carico, oltre a essere rivestito con cura e a presentare la cappelliera di tipo rigido.

Le prime caratteristiche che colpiscono sono la silenziosità e il comfort di marcia.

Un aiuto arriva sicuramente dal nuovo sistema Sync2, migliorato rispetto al precedente e che riduce drasticamente il numero dei tasti da premere.

Il display da 8 pollici touch screen domina al centro del plancia, ben disegnata e assemblata con estrema precisione con plastiche di ottimo livello. Oltre all’utilizzo touch, il guidatore ha possibilità di dare gli input attraverso un comando vocale che mostra un livello di tolleranza della pronuncia molto più alto della media. La comodità del comando vocale è evidente soprattutto usando il navigatore: inserendo la destinazione, infatti, è possibile pronunciare tutto l’indirizzo senza dover scandire città, via e numero civico in step diversi.
Stesso discorso per la temperatura interna dell’abitacolo, regolabile pronunciando semplicemente il numero dei gradi desiderati. Il display diviso in 4 rende immediatamente disponibili le funzioni preferite come, navigatore, temperatura interna bi-zona, fonte audio, display del telefono e set-up della vettura.