A sopresa è Paolo Gentiloni il nuovo ministro degli Esteri. Dopo la convocazione del presidente del Consiglio Matteo Renzi al Quirinale, la scelta del governo per sostituire Federica Mogherini, è caduta sull’esponente del Pd ed ex ministro delle Comunicazioni (2006-2008).Gentiloni, romano classe 1954, è tra i fondatori della Margherita e del Pd. Laureato in ScienzePolitiche, giornalista professionista ed esperto incomunicazione, nel 2012 è stato candidato alle primarie del centrosinistra come Sindaco di Roma, arrivando terzo dietro Ignazio Marino – poi eletto primo cittadino – e David Sassoli.Il futuro capo della diplomazia italiana, in Parlamento dal 2001 e componente della Commissione Esteri, nel 2014 ha sostenuto la salita al potere di Matteo Renzi al governo.