È successo in Gran Bretagna, a intervenire ci ha pensato l’associazione animalista locale WAF che ha bloccato auto e camion per correre in soccorso dell’animale.