Previsioni a tinte fosche quelle dell’Ocse sull’Italia, dove la recessione economica proseguirà durante tutto il 2013. Secondo l’outlook economico di primavera diffuso questa mattina dall’organizzazione parigina il Prodotto interno lordo (Pil) italiano dovrebbe contrarsi dell’1,8% nel 2013 rispetto al -1% stimato a novembre e rispetto al -2,4% conseguito nel 2012.