No, nessuna emergenza, gli scienziati del CNES hanno semplicemente pensato di far toccare con mano ai loro ‘finanziatori’, i cittadini francesi, a cosa sono serviti i loro soldi.