Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge sulle pensioni che interviene dopo la sentenza della Consulta. Matteo Renzi ha spiegato che il risarcimento riguarderà 3,7 milioni di italiani, tutti quelli che prendono meno di 3.200 euro lordi al mese. Dal 2016 poi l’indicizzazione del trattamento previdenziale sarà inversamente proporzionale al reddito: più bassa è la pensione più alto sarà l’aumento a copertura dell’inflazione, e con la legge di stabilità in autunno si interverrà per dare maggiore flessibilità a chi vuole andare in pensione.