Nel rally dell’Adriatico Peugeot ha conquistato l’ottavo titolo costruttori nel CIR. Con una prova di anticipo la casa del Leone ha messo l’ennesimo sigillo sulla competizione tricolore arricchito dal successo della Peugeot 208 R2 del giovane Giacomo Scattolon, vincitore del CIR Junior, e della Peugeot 207 S2000, che ha dominato il Trofeo Rally Terra grazie al veterano Renato Travaglia.

Nel Rally delle Due Valli, in programma tra venerdì 10 e domenica 12 ottobre, si assegna il titolo piloti con Paolo Andreucci che si giocherà le sue carte nell’appuntamento veronese.

Il primo alloro arriva nel 2002 con la 206 WRC di Travaglia ed il copilota Zanella che stravincono il Campionato Italiano Rally 2002, forti anche di un esperto driver come Andrea Aghini vincitore nel rally di San Marino, prima di andarsi a regalare l’indimenticabile titolo di Campioni d’Europa. E’ poi tempo della 206 RC “laboratorio” che conquista il Tricolore nella categoria 2 ruote motrici Gruppo N prima con Luca Rossetti (2005) e poi con Federico Pelassa (2006): un antipasto del secondo titolo che arriva nel 2008 con la Peugeot 207 Super 2000 guidata proprio da Rossetti e Matteo Chiarcossi.

Nel 2009, l’ennesima sfida del Leone con il nuovo equipaggio Andreucci-Andreussi. Subito arrivano i titoli italiani assoluti Piloti e Costruttori. Il dominio nel CIR del trio Peugeot Italia, Racing Lions e UcciUssi continua implacabile anche nelle stagioni 2010, 2011, 2012. La conferma della supremazia della coppia regina del rally arriva anche nel 2013 con la nuova 208 R2 e prosegue inarrestabile con la 208 T16 R5. Otto campionati vinti in tredici anni. Senza contare i cinque titoli consecutivi, dal 2008 al 2013, firmati Ucciussi nel campionato piloti.

Indipendente dall’esito del campionato piloti, per celebrare la chiusura di una stagione ricca di soddisfazioni, Peugeot ha pubblicato un video che ripercorre la storia dei suoi otto titoli nazionali.
Eccolo.