In Italia 5,5 milioni di persone, pari al 9,1% della popolazione, soffrono di povertà alimentare, non sono cioè in grado di garantirsi un’alimentazione corretta minima. Lo svela un’indagine curata da due studiosi dell’Università Cattolica, secondo i quali in questa categoria di bisognosi ci sono 1,3 milioni di minorenni. In tutto si tratta di 1,7 milioni di famiglie, circa un milione in più rispetto al 2007, ed è nelle regioni del Sud che si registrano le percentuali piu elevate. Lo ha evidenziato Giancarlo Rovati, ordinario di Sociologia alla Cattolica, durante la presentazione del suo studio alla Cascina Triulza, il padiglione di Expo 2015 dedicato alla società civile.”Posto che la causa principale della povertà è la disoccupazione bisogna agire possibilmente su questo versante.