Dal 12 novembre al cinema, Premonitions mette in scena una storia sovrannaturale che pone forti dilemmi etici.

La trama del film prende infatti il via da una serie di omicidi inspiegabili sui quali sta investigando l’agente speciale FBI Joe Merriwether (Morgan), il quale per venire a capo delle proprie perplessità chiede aiuto a un suo vecchio collega in pensione.

Il dottor John Clancy (Hopkins) non è però un uomo qualunque: ex psicanalista, egli è sopratutto un sensitivo in grado di avvertire percezioni e avere visioni molto precise, ma si è ritirato dal mondo dopo la morte della figlia e la fine del suo matrimonio.

Tuttavia Clancy si ricrede quando ha visioni nette della prossima morte della giovane Katherine Cowles, la collega di Joe che collabora al caso: il suo aiuto conduce sulla scia di Charles Ambrose, il sospettato killer (Farrell), che però possiede doni sovrannaturali molto più sviluppati impiegati per una missione “caritatevole”.