Dopo nove ore di camera di consiglio i giudici della Cassazione hanno assolto definitivamente Silvio Berlusconi dal reato di concussione e sfruttamento di prostituzione minorile nel caso Ruby. Reati che la Procura di Milano guidata da Edmondo Bruti Liberati e Ilda Boccassini gli aveva contestato in questi anni di dura battaglia processuale, con riferimento alle “cene eleganti di Arcore” e alla liberazione della ragazza marocchina dal fermo in Questura a Milano. Le motivazioni della scelta della Cassazione saranno rese note fra un mese.