Film destinato a fruttare nomination per le attrici protagoniste, quello voluto da Hillary Swank, qui protagonista e produttrice della pellicola.

Qualcosa di buono è infatti incentrato sulla figura di Kate, una donna che vede la propria vita stravolta dall’insorgere di una malattia progressiva destinata a farle perdere l’uso del proprio corpo.

Kate decide di assumere come domestica la giovane universitaria Bec, che ha le fattezze di Emmy Rossum: la ragazza, caotica e imbranata, riuscirà a donare fiducia e vitalità alla donna che ne ha tanto bisogno.