Raffaele Sollecito ha commentato la sentenza della Cassazione che ha assolto definitivamente lui e Amanda Knox dall’accusa di aver ucciso Meredith Kercher. La conferenza stampa è stata organizzata a Roma e Sollecito, accompagnato dall’avvocato Giulia Bongiorno - suo difensore legale – ha commentato per la prima volta davanti ai giornalisti l’epilogo giudiziario della vicenda.

Non accetterò più di essere definito assassino e sono pronto a tutelare la mia immagine nelle sedi opportune“. Sono queste le parole più importanti pronunciate da Raffaele Sollecito. La sentenza di assoluzione della Cassazione non ha infatti sciolto i dubbi su chi siano stati gli effettivi assassini della giovane studentessa inglese Meredith Kercher (unico condannato è stato l’ivoriano Rudy Guede, che deve scontare una pena carceraria di sedici anni). Unico dubbio chiarito è che Amanda Knox e Raffaele Sollecito sono stati completamente scagionati dalle accuse e per la legge sono del tutto innocenti.