In Libia quattro italiani sono stati rapiti nella zona di Mellitah, nei pressi del compound dell’Eni. La notizia è stata confermata dalla Farnesina: si tratta di quattro dipendenti della ditta di costruzioni di Parma “Bonatti”.Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha dichiarato che il governo “sta lavorando con l’intelligence”. “Dobbiamo concentrare gli sforzi per recuperarli e ci preoccupiamo di essere vicini ai familiari” ha detto, sottolineando che “si tratta di una zona in cui ci sono precedenti”.I quattro italiani sarebbero stati rapiti a Zuaia, città sotto il controllo delle milizie islamiste che appoggiano il governo di Tripoli “mentre stavano rientrando dalla Tunisia”.