I paleontologi si stanne servendo di uno scanner laser 3D capace di mappare perfettamente i fossili