La Camera dei deputati ha detto sì alle riforme costituzionali promosse dal governo di Matteo Renzi. La votazione è passata grazie ai 357 sì (a votare contro sono stati in 125). Un risultato che il Premier ha apprezzato anche su Twitter, ringraziando Maria Elena Boschi, Emanuele Fiano e tutti gli altri deputati della maggioranza.

Nel corso della votazione Forza Italia, Sinistra Ecologia e Libertà, Lega Nord e Scelta Civica sono rimasti in aula mentre il Movimento Cinque Stelle ha scelto di abbandonarla e di lasciare i banchi vuoti in segno di protesta. Come preannunciato da Giovanni Toti e Silvio Berlusconi, Forza Italia ha votato contro le riforme costituzionali (ma Denis Verdini avrebbe voluto votare a favore).