E’ l’evoluzione del bunjee jumping, il salto con l’elastico. La nuova frontiera degli sport estremi è il rope jumping, lanciarsi nel vuoto trattenuti con una corda d’alpinismo al posto delle fasce elastiche. Il vantaggio è che la caduta libera è più lunga, circa l’80% dal punto di salto, rispetto al 35/40% del bunjee jumping.