Dopo il grave attacco hacker che ha subito la Sony Pictures Entertainment, il colosso giapponese ha deciso di non distribuire la pellicola. E si sospetta che sotto ci sia lo zampino della Corea del Nord.