Uno dei sospettati per il furto della cartella clinica di Michael Schumacher si è impiccato in carcere a Zurigo, un giorno dopo essere stato arrestato. L’ex pilota, sette volte campione del mondo di Formula Uno, sta seguendo un lungo e complesso iter riabilitativo in una clinica privata svizzera dopo essere stato per oltre sei mesi in coma nell’ospedale universitario di Grenoble, a seguito di un grave incidente sugli sci a Meribel.