A pensarla così sono davvero in tanti, ma i canadesi sono disposti ad accogliere i loro fratelli meridionali?