Le mille facce di Shia LaBoeuf. Sguardo spesso assorto, altre volte perplesso e non manca qualche sbadiglio. Ma è sempre presente al suo posto, fatta eccezione per qualche sosta, forse alla toilette. E’ Shia LaBoeuf spettatore che guarda Shia LaBoeuf attore. L’interprete americano è il protagonista di una performance speciale: una maratona all’Angelica Film Center di New York che lo vede spettatore di se stesso e di tutta la sua filmografia, ininterrottamente per tre giorni.Si inizia con le sue prove più recenti, tra le quali “Fury” e i due volumi di “Nymphomaniac” di Lars von trier.