Sviluppato grazie al progetto di Biennale College, il debutto su grande schermo di Duccio Chiarini mette in scena “malattia” molto delicata e imbarazzante per parlare degli eterni dolori dell’adolescenza.

Protagonista è il giovane Edo, affetto da fimosi, una condizione che non riesce a procurargli piacere sessuale. Durante un’estate al mare, complici i primi turbamenti d’amore, il ragazzo riuscirà a superare i suoi problemi emotivi e psicologici.