Il Parlamento europeo ha dato il via libera a un piano per gestire l’elevato numero di migranti arrivato negli ultimi mesi che prevede la ricollocazione di 120mila persone in tutti gli Stati membri. Una soluzione a cui si oppongono Stati come Romania, Slovacchia, Repubblica ceca e Ungheria restii ad una gestione comune della questione come invece invocato dagli altri Stati, Italia in testa, come ribadito oggi da Renzi. “Quello che a noi interessa è che l’Europa tutta insieme gestisca la politica dell’immigrazione”.