Una volta c’erano gli spicci, poi le carte di credito, ma il futuro è già qui: in Asia si paga ovunque con lo smartphone.