Non è ancora finita la battaglia per Palmira, l’antico sito archeologico siriano caduto nella mani dell’Isis. L’aviazione di Damasco ha effettuato una serie di intensi raid sulla città e la sua periferia, nel centro del paese.In meno di dieci giorni, da quando sono entrate per la prima volta nell’area della provincia siriana di Homs che comprende Palmira, le milizie islamiste hanno massacrato 217 persone, tra cui 150 soldati e 67 civili, accusati di essere fedeli al regime di Assad.