​La giovane adescava le sue vittime su Facebook, poi le derubava