L’hidalgo de la Mancha sorride. E con lui quanti hanno amato Miguel de Cervantes, scrittore, poeta e drammaturgo spagnolo, insigne rappresentante del Siglo de Oro, il Rinascimento ispanico, conosciuto in tutto il mondo come l’autore del “Don Chisciotte della Mancia”, capolavoro della letteratura internazionale.I suoi resti sono stati ritrovati dopo un anno di estenuanti ricerche organizzate dal comune di Madrid su quattro possibili sepolture sotto il pavimento del Convento delle Trinitarie Scalze di Madrid, nel centro della capitale spagnola.