Mancano ancora poche ore e @Astrosamantha sarà di nuovo sul pianeta Terra. La missione Futura è stata la missione dei record, non solo per ‘Agenzia spaziale italiana che l’ha finanziata ma anche per l’Esa e per la stessa astronauta, prima donna italiana ad andare in orbita.La missione è iniziata ufficialmente il 23 novembre del 2014, quando il razzo Sojuz con a bordo il capitano pilota dell’Aeronautica militare, Samantha Cristoforetti e i suoi compagni di viaggio, il comandante russo Anton Shkaplerov e l’astronauta della Nasa, Terry Virts, è decollato alla volta della Stazione spaziale internazionale, raggiunta dopo una cavalcata orbitale di sole 6 ore.A causa del rinvio del rientro, inizialmente previsto per il 12 maggio 2015, dovuto all’avaria alla navetta cargo russa Progress, la missione Futura è stata estesa di quasi un mese, consentendo alla nostra astronauta di stabilire, uno via l’altro, diversi record di permanenza nello Spazio.