Il caso Cucchi finisce sui social network: su Twitter è stato lanciato un hashtag, #sonoStatoio – con cui si accusa lo Stato di non aver trovato i colpevoli della morte del giovane geometra 32enne avvenuta nel 2009 nel reparto protetto dell’ospedale Sandro Pertini, una settimana dopo il suo arresto per possesso di droga. Post accompagnati da foto in stile segnaletico e il cartello ‘sonoStatoio’.Dai comuni utenti fino ai personaggi dello spettacolo. Il caso ha scosso la Rete.