Sale la polemica sugli stipendi dei super-manager statali, dopo lo sbotto di Vittorio Sgarbi durante la trasmissione Piazza Pulita. Oggi le associazioni dei consumatori, Federconsumatori e Adusbef, hanno ribadito la necessità di attuare un taglio ai compensi dei manager pubblici, “soprattutto in questa fase di crisi per il Paese che vede le famiglie sempre più povere e i pensionati sempre più a disagio”. Le due associazioni ritengono tale misura non debba limitarsi ai dirigenti pubblici, ma debba riguardare tutte le aziende ex municipalizzate e simili (a partire da Acea, A2A, Iren, Hera, ecc.).