I ministri della Difesa dell’Unione europea riuniti a Bruxelles, come richiesto della Francia all’indomani degli attentati di Parigi, hanno deciso all’unanimità di attivare per la prima volta la clausola di assistenza militare reciproca prevista dall’articolo 42.7 del Trattato dell’Unione europea in caso di aggressione contro uno degli Stati membri.L’articolo è stato letto durante la conferenza stampa da Federica Mogherini, Alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza della Ue, e recita testualmente: “qualora uno Stato membro subisca un’aggressione armata sul suo territorio, gli altri Stati membri sono tenuti a prestargli aiuto e assistenza con tutti i mezzi in loro possesso, in conformità dell’articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite”.