In Suicide Squad un ente governativo segreto gestito da Amanda Waller crea una task force composta da terribili criminali.

A loro vengono assegnati compiti pericolosi da portare a termine in cambio della promessa di ottenere la clemenza per le loro pene detentive: si tratta di una galleria di villain dagli strani poteri che in un modo o nell’altro hanno avuto a che fare con Batman, la causa del loro imprigionamento.