Progettavano attentati “soprattutto nella zona del Bresciano” i due presunti terroristi – un tunisino e un pakistano, entrambi operai in un’azienda della Bassa bresciana – arrestati dalla Polizia a Brescia. Il cittadino tunisino aveva creato l’account twitter Islamic_State_in_Rome, insieme al complice pakistano e progettava il compimento di azioni terroristiche nel territorio italiano attraverso la medesima piattaforma informatica. Messaggi minacciosi a firma Islamic State sullo sfondo di alcuni luoghi-simbolo italiani.”Siamo nelle vostre strade. Siamo ovunque. Stiamo localizzando gli obiettivi, in attesa dell’ora X”.