Ergastolo all’assassino di American Sniper. Eddie Ray Routh, l’ex marine che uccise Chris Kyle – l’infallibile cecchino statunitense del film di Clint Eastwood campione assoluto al box office ma praticamente ignorato alla notte degli Oscar – è stato condannato all’ergastolo da un tribunale del Texas. Routh, 27 anni, è stato giudicato colpevole anche per l’assassinio dell’amico di Kyle, Chad Littlefield. Il procuratore Alan Nash aveva annunciato che non avrebbe chiesto la pena capitale.La lettura della sentenza da parte del giudice distrettuale Jason Cashon, dopo tre ore di camera di consiglio della giuria del tribunale di Stephenville, è stata trasmessa in diretta televisiva.I giurati hanno respinto all’unanimità la tesi della difesa che puntava sull’infermità mentale dell’imputato.