Mentre la cittadina americana di Ferguson, in Missouri, si preparava a celebrare l’anniversario della controversa morte di Michael Brown, il giovane nero ucciso da un poliziotto bianco, un altro giovane afro-americano disarmato, Christian Taylor, di 19 anni, è stato ucciso dalla polizia, davanti a un concessionario di auto di Arlington, in Texas.La sparatoria è avvenuta in seguito a una lite fra un agente e il ragazzo che, con la sua auto, era finito contro la vetrina del concessionario. Il poliziotto era sul luogo per rispondere a una chiamata per furto.”Durante l’arresto – ha spiegato il capo della polizia di Arlington – c’è stato uno scontro tra il ragazzo e l’agente Brad Miller, quest’ultimo ha impugnato la pistola e fatto fuoco 4 volte, colpendo ripetutamente Christian Taylor”.”Siamo tutti molto tristi per la morte del ragazzo – aggiunge un collega dell’agente – siamo tutti impegnati a fare un’indagine chiara e trasparente sull’accaduto per la nostra comunità”.La polizia indaga anche servendosi delle immagini registrate dalle telecamere del circuito di sicurezza del concessionario, cercando di appurare se ci sia stato un abuso di potere da parte dell’agente coinvolto, ora sospeso dal servizio.La vittima era un giocatore di football alla Angelo State University di San Angelo, in Texas.