La città di Tunisi si è stretta in una veglia di preghiera per le vittime e i feriti dell’attacco al museo del Bardo. Secondo l’ultimo bilancio, sono una ventina le persone rimaste uccise (di cui quattro sono italiani) e una quarantina i feriti.