Democrazia sempre più sospesa in Turchia. La polizia turca ha preso il controllo – in diretta televisiva – della regia di due emittenti vicine all’opposizione, Bugun Tv e Kanalturk, di proprietà del gruppo Koza-Ipek.Gli agenti hanno prima disperso con lacrimogeni e idranti i dipendenti che cercavano di difendere l’ingresso della sede che ospita le due televisioni a Istanbul, per poi occupare la regia insieme ai nuovi amministratori delle emittenti.Il gruppo Koza-Ipek infatti è stato messo sotto tutela dalla magistratura perché accusato di “finanziare, reclutare e fare propaganda” per conto dell’imam Fethullah Gulen, a capo di una rete di ong e mezzi di comunicazione definita dalle autorità di Ankara come una “organizzazione terroristica”.