Appassionato di horror, ma votato alla commedia, Paolo Ruffini ci racconta il suo ultimo film “Tutto molto bene”, che non lo vede solo nelle vesti di regista dietro la macchina da presa, bensì anche in quelle di attore. Nella pellicola, infatti, lui interpreta Giuseppe, un futuro papà che cerca disperatamente di tornare in ospedale in tempo per la nascita di suo figlio. Dove ha tratto l’ispirazione per questo suo ultimo lavoro cinematografico? In “Un biglietto in due” con Steve Martin.