È ciò che suggerisce uno studio effettuato dai ricercatori dell’università di Auckland in Nuova Zelanda, secondo il quale questi uccelli sarebbero dotati di una conoscenza base dei principi della fisica.